Fattoria Didattica

La Fattoria Didattica del Parco degli Aironi

Nel contesto dello sviluppo delle proposte didattiche e di divulgazione della cultura ambientale si colloca di progetto di creazione di una Fattoria Didattica all’interno del Parco degli Aironi di Gerenzano

Tale progetto si propone di perseguire i seguenti obiettivi:

- Offrire la possibilità di conoscere e valorizzare l’importanza dell’agricoltura sul nostro territorio;
- Far scoprire ai ragazzi il valore dello stesso, anche da un punto di vista ambientale e culturale;
- Scoprire e valorizzare la biodiversità, anche nel settore zootecnico;
- Conoscere l’origine dei più comuni alimenti che troviamo sulle nostre tavole e il loro percorso;
- Permettere un confronto tra alcune comuni specie d’allevamento e quelle selvatiche presenti all’interno del Parco;
- Affrontare tematiche inerenti l’impatto ambientale delle nostre scelte alimentari;
- Sensibilizzare ed educare al rispetto dell’ambiente.

In tale ottica si intendono realizzare strutture di ricovero per animali ed allestire una piccola Fattoria Didattica che permetta alle scolaresche ed al pubblico in visita al Parco una visione degli animali nell’area di pascolo nella quale sono inseriti.

 

 

Tutti gli esemplari proverranno da allevamenti ufficialmente indenni; il progetto mira a inserire gradualmente le seguenti specie d’allevamento (* attualmente presenti):

  • - Bovini di razza Varzese*, unica specie autoctona esistente in Pianura Padana. L’attuale popolazione censita è composta da meno di un centinaio di individui.
  • - Ovini di razza Bergamasca*: una pecora originaria dell’Altipiano di Clusone e delle vicine Valli Bergamesche. Tale razza è presente soprattutto in Lombardia (Bergamo), ma è diffusa anche in altre regioni dell’Italia settentrionale e centrale, specialmente come razza incrociata.
  • - Caprini di razza Camosciata delle Alpi: queste capre vengono invece inserite a rappresentare specie d’Oltralpe che hanno avuto una grande diffusione nel nostro territorio.
  • - Equidi (cavallo razza Trotter), un pony* e due asini (destinati anche alle attività di Ippoterapia e Onoterapia): la presenza di equidi all’interno della fattoria didattica ha il duplice scopo di fungere da strumento per una più semplice e chiara visualizzazione di animali mono-gastrici, da confrontare con i poli-gastrici ruminanti sopramenzionati, e dall’altro di mostrare altri antichi strumenti di lavoro agricolo.
  • - Volatili da cortile, galline e gallo razza Mericanel della Brianza: la specie inserita a progetto è rappresentativa della biodiversità della Lombardia, una delle poche razze autoctone del Nord Italia ancora esistenti.